Home » Idee Viaggio » Giappone, terra lontana che lascia il segno! Cosa fare e cosa vedere in 12 giorni.
Giappone, terra lontana che lascia il segno! 21
Kinkaku-ji

Giappone, terra lontana che lascia il segno! Cosa fare e cosa vedere in 12 giorni.

Il Giappone, esperienza indimenticabile che raccomandiamo a tutti almeno una volta nella vita. Due settimane son sicuramente poche ma come per ogni cosa o esperienza, bisogna accontentarsi!

Abbiamo iniziato il nostro viaggio partendo da Tokyo, città che per descriverla non basta sicuramente un semplice articolo o una guida intera per capirci. Con le sue luci al neon, con i suoi manga e i suoi love hotels, con la sua tempura e pancake, con i suoi castelli e tempi, insomma ce n’è davvero per tutti.

I nostri primi tre giorni li abbiamo passati in un simpaticissimo hotel chiamato Sakura Hotel, che raccomandiamo, situato proprio fuori la fermata del treno di Hatagaya, stazione raggiungibile dalla stazione di Shin Osaka, dove il treno Narita Express operativo dall’aeroporto di Narita, lascia la maggior parte dei viaggiatori provenienti dalle diverse parti del mondo. Hatagaya fa parte della prefettura di Shibuya, una delle aree principali di Tokyo, quindi in posizione davvero centrale, ma ovviamente più economica. Lì abbiamo avuto l’opportunità di sperimentare ristoranti locali che ci hanno servito, oltre a deliziosissimi piatti locali, la squisitissima zuppa Ramen, piatto che non può essere evitato quando si è in Giappone. Come appena menzionato, Shibuya, assieme a Shinjuku, Akihabara, Shinsaibashi, Ginza e Roppongi, sono solo alcune delle aree più visitate da migliaia di turisti ogni giorno. Per potersi muovere da una zona all’altra c’è sicuramente il bisogno di prendere mezzi e camminare, camminare e camminare, ma una volta preso il ritmo, e fermarsi a degustare qualcosa tra una zona e l’altra, ci si fa sicuramente l’abitudine.

Giappone, terra lontana che lascia il segno! 22
Shibuya crossing in black and white

Tra le maggiori attrazioni visitate, quelle che ci hanno sicuramente più colpito e che consigliamo a tutti coloro che visitano Tokyo per pochi giorni, sono state sicuramente il tempio di Sensō-ji, il Tsukiji Fish Market, il Tokyo City View e il Tokyo Skytree. Queste sono ovviamente pochissime delle cose che si possono visitare a Tokyo, ma essendoci tanto da vedere in Giappone e avendo poco tempo a disposizione, queste vanno sicuramente in cima alla lista di luoghi da visitare.

In ultimo, sicuramente non per importanza, raccomandiamo una visita in giornata al Mont Fouji, accessibile con il treno dalla stazione di Tokyo. Noi ci siamo accontentati di vederlo di passaggio sul treno, ma per coloro appassionati di trekking e sport di montagna, è una delle cose prioritarie che vale la pena assolutamente visitare.

Giappone, terra lontana che lascia il segno! 11
Mount Fuji

Continuando il nostro viaggio alla scoperta di questo fantastico paese, ci siamo imbarcati sullo Shinkansen, treno ad alta velocità, in direzione sud verso Osaka. Per arrivarci occorrono all’incirca due ore e mezza ma grazie all’efficienza dei treni e del personale di bordo, non ve ne accorgerete nemmeno.

Osaka, dalle caratteristiche simili a quelle di Tokyo, non ha sicuramente nulla da invidiare a quest’ultima. Assolutamente da non perdere a Osaka sono i quartieri di Dōtombori e Amerika-Mura, facilmente accessibili dalla stazione metropolitana di Shinsaibashi. Per gli appassionati di cibo, invece, intendo ovviamente quello asiatico, è d’obbligo fermarsi alla stazione di Namba per tuffarsi in un bagno di ristoranti e locali, pronti a servirvi qualsiasi cosa sia possibile immaginare quando si pensa alla cucina giapponese.

Giappone, terra lontana che lascia il segno! 23

Tra i monumenti principali da visitare ad Osaka ricordiamo sicuramente l’Umeda Sky Building, struttura incredibile connessa da due scale mobili che vanno da torre a terre e dalle quali è possibile godere della vista mozzafiato di Osaka, e il castello di Osaka-jō.

Continuando il nostro viaggio, ci siamo diretti poi a Kyoto, facilmente accessibile da Osaka tramite treno. Kyoto è con certezza una delle città che ci ha colpito maggiormente. Città ricca di storia e tradizioni, è proprio qui che è possibile camminare per la famosissima area di Gion, e, se si è fortunati, vedere le famose e affascinanti Geisha camminare rapidamente per la strada per evitare di essere fotografate o seguite da turisti curiosi. Per i veri appassionati raccomandiamo, sempre a Gion, di fare visita al Gion Corner, dove per un prezzo relativamente modesto è possibile assistere allo spettacolo di vere Geisha. Diciamo vere perché quando si arriva a Kyoto è possibile vedere molte ragazze travestite da Geisha, e che in realtà non lo sono.

Giappone, terra lontana che lascia il segno! 20
Geisha camminando per Gion

Sempre a Kyoto, abbiamo avuto l’opportunità si soggiornare nel cosiddetto Ryokan, ovvero casa tradizionale giapponese, dove è possibile dormire sul materasso a terra (tra l’altro molto comodo), indossare il kimono e degustare dell’ottimo tè verde. Esperienza che vale sicuramente fare. Per chi fosse interessato alla cosa, raccomandiamo il Kyomachiya Ryokan Sakura Urushitei, situato in zona centralissima e dalle caratteristiche moderne e affascinanti.

Per quanto riguarda monumenti e luoghi da visitare a Kyoto, invece, c’e’ davvero l’imbarazzo della scelta e sarebbe difficile inserire tutto in poche righe. Quello che proponiamo sono sicuramente le visite al meraviglioso tempio di Kinkaku-ji, il famoso

, il santuario di Fushimi Inari Taisha, il quartire Gion e ovviamente per gli amanti di cibo locale, il mercato di Nishiki, situato proprio di fronte la stazione del treno di Kawaramachi. In aggiunta, se si viaggia nel giusto periodo, tra fine Marzo e inizi Aprile, è possibile assistere alla famosissima fioritura dei fiori di ciliegio. Tra i vari luoghi da dove è possibile assistere a questo fantastico fenomeno naturale ricordiamo il Percorso del Filosofo, adiacente al tempio di Kinkaku-ji, il Parco di Maruyama, o sempre vicino al tempio di Kinkaku-Ji, il parco di Haradani-en, che per nostra fortuna aveva conservato qualche fiore di ciliegio per il nostro arrivo.

Lasciando a malincuore Kyoto dopo due giorni di “full immersion” nella bellezza indimenticabile di questo paradiso terrestre, abbiamo deciso di procedere per Kobe, sempre raggiungibile in pochissimo tempo con il treno dalla stazione di Osaka. Punto di connessione marittimo per lo scambio di merci tra la Cina, la Korea e il Giappone, Kobe, pur essendo relativamente piccola rispetto alle metropoli che abbiamo menzionato in precedenza, ha sicuramente il suo fascino. Cosa che sicuramente differenzia Kobe da qualsiasi altra città portuale, forse nel mondo, è una cosa in particolare, la sua carne! Ebbene sì, la carne di manzo di Kobe, famosa nel mondo per la sua prelibatezza, è una cosa che noi del team di Viaggiamoinsieme dovevamo assaporare, e che senza ombra di dubbio raccomandiamo a chiunque si trovi a Kobe e volesse assaggiare una delle carni più buone del mondo. Proprio per gli appassionati di carne Kobe, suggeriamo il ristorante Kobe beef Namiki, nonché premiato e riconosciuto per la qualità della carne venduta, dove sarete accolti non solo da uno staff giapponese altamente qualificato nel trattamento di questa preziosa carne, ma anche da un simpaticissimo ragazzo Italiano che abbiamo avuto la fortuna di incontrare sul posto, e che potrà sicuramente aiutarvi a scegliere il taglio migliore per il vostro palato. Possiamo assicurarvi che nonostante il prezzo della carne sia ‘esagerato’, l’esperienza e il gusto che proverete sono un qualcosa d’indescrivibile che proponiamo a tutti gli appassionati di carne.

Giappone, terra lontana che lascia il segno! 18
Kobe beef Namiki

Ancora con l’acquolina alla bocca, ma sicuramente soddisfatti della carne Kobe, e della bella cittadina di Kobe, la nostra ultima tappa l’abbiamo fatta a Hiroshima. Città che ‘sfortunatamente’ è possibile ricordare per la tragica esplosione della bomba atomica nell’anno 1945, Hiroshima è oggi una città all’avanguardia e ultra moderna. Se si è appassionati si storia, Hiroshima è un luogo che non può non essere visitato. Tra i luoghi più importanti da visitare ricordiamo l’Atomic Bomb Dome (tradotta letteralmente Cupola della Bomba Atomica), unica struttura rimasta in piedi dopo lo scoppio della bomba atomica, e proclamata patrimonio Unesco nel Dicembre del 1996, e il Museo della Pace sempre nella zona adiacente alla Cupola.

Giappone, terra lontana che lascia il segno! 17
Atomic Bomb Dome

Ripartendo da Osaka, sempre a bordo del treno ad alta velocità, abbiamo concluso il nostro viaggio a Tokyo. E già, come poter non salutare Tokyo! Posto magico nel quale è impossibile annoiarsi e dove si è costantemente allerta per nuove fantastiche esperienze da intraprendere. Questo viaggio è stato uno dei pochi che ci ha lasciato veramente il segno e che rifaremo sicuramente nel prossimo futuro. Per adesso vi lasciamo con alcuni consigli di viaggio per chiunque voglia visitare il Giappone, e vi aggiorneremo presto con altri fantastici articoli.

Consigli per il vostro viaggio in Giappone

Consigli per il vostro viaggio in Giappone

Prima Di Partire:

-Comprare o scaricarsi una guida del Giappone. Noi abbiamo scaricato la guida Lonely Planet ma qualsiasi guida può andar bene. (QUI il link diretto alla pagina Lonely Planet per acquistare o scaricare la guida);

-Comprare il ‘Japan Rail Pass’ che vi permetterà di viaggiare su qualsiasi treno della linea JR (Japan Railway) e su alcune linee ad alta velocità del treno Shinkansen. Questo pass è ‘fondamentale’ per coloro che vogliono spostarsi da Tokyo verso Osaka o altri posti raggiungibili per il tramite dello Shinkansen, in quanto vi permetterà di risparmiare sul prezzo dei biglietti in maniera davvero cospicua. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito del Jrpass cliccando QUI;

-Se non si vuol perdere la fioritura dei ciliegi consigliamo di prenotare il proprio viaggio tra la fine di Marzo e gli inizi di Aprile;

-Per muoversi meglio da Osaka e sfruttare il JR Pass, vi consigliamo di prenota un appartamento tramite il sito AirBnB e da li prendere i vare i treni per Kyoto, Kobe o Hiroshima. Noi abbiamo prenotato l’appartamento in zona Aikawa e siamo rimasti davvero soddisfatti, risparmiando naturalmente sul prezzo e godendo di un’atmosfera del tutto giapponese;

-Per quanto riguarda i vostri ultimi giorni a Tokyo, se decidete di ripartire da Tokyo, vi consigliamo l’hotel Sunlite Shinjuku‏, situato in pieno centro e a poca distanza dalla stazione di Tokyo da dove è possibile riprendere il treno Narita Express che vi porterà direttamente in aeroporto;

Durante il viaggio:

-Munirsi di carta viaggio per treni locali, bus e metropolitana. È possibile acquistarne diverse ma consigliamo o la carta Suica o la carta ICOCA. Queste sono entrambe delle carte ricaricabili che vi permetteranno non solo vi pagare per i vostri spostamenti con i diversi mezzi di trasporto, ma anche altre cose come ad esempio bibite dai dispenser automatici di bevande e cibo sparsi per la città (sono dappertutto), ma anche in alcuni ristoranti e luoghi di rinfresco;

-Portare con se sempre soldi liquidi e carte di credito che siano abilitate al prelievo dei soldi all’estero. Molti posti non permettono di pagare con la carta quindi è sempre consigliato recarsi a un 7 Eleven e prelevare del denaro prima di sedersi, ad esempio, a mangiare in un ristorante.

 

Chi siamo herewetravel

Foto del profilo di herewetravel

Un commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.